In questa pagina sono raccolti tutti i corsi e gli incontri tenuti al circolo LatoB,
clicca sui titoli per scoprire di più!

Saltimbanchi - laboratorio ragazzi

Saltimbanchi – laboratorio teatrale

Corso di teatro per adolescenti a Milano al circolo Lato B

Informazioni

Durata:

Ottobre 2019 – Gennaio 2020

Frequenza:

martedì 17.00 – 19.00

Inizio:

martedì 8 ottobre (lezione prova)

Sede:

Circolo Lato B, Viale Pasubio 14, 20154 Milano – M2 M5 Garibaldi

Costi:

90€ + tessera associativa Arci (5€ per gli under 18)

Per info e prenotazioni:

Giulia Angeloni: 333 478 0645 | goyateatro@yahoo.com

Obiettivi e descrizione:

Il progetto consiste in un laboratorio teatrale rivolto agli adolescenti che abbia l’obiettivo di costruire e poi mettere in scena una drammaturgia collettiva.

Gli allievi saranno stimolati a mettersi in gioco nella pratica della recitazione ma anche nell’ideazione e nell’invenzione di una messinscena che nasca dalle loro idee e dalle loro necessità, dando spazio alle proprie potenzialità creative a tutto campo.

Attraverso giochi ed esercizi teatrali i ragazzi saranno portati ad acquisire consapevolezza dei propri strumenti espressivi, confidenza con il proprio corpo e la propria emotività, acquisire maggiore sicurezza in se stessi e affrontare blocchi e timidezza.

L’adolescenza è una fase della vita piena di inventiva, entusiasmo, inquietudine, cambiamenti, e che merita di trovare uno spazio libero e protetto in cui potersi esprimere dando voce al proprio mondo interiore e alle proprie idee, attraverso un percorso artistico giocoso, all’insegna della spontaneità, dell’immaginazione, e della leggerezza.

La pratica della scrittura collettiva, a partire da esercizi di improvvisazione e stimoli creativi attivi, avrà l’obiettivo di sviluppare la capacità di lavorare in gruppo, favorendo la socializzazione e la cooperazione tra coetanei e sarà occasione per gli allievi di dare voce al proprio pensiero e alle proprie idee, in un clima di ascolto, empatia e valorizzazione delle potenzialità di ognuno.

Sono previsti la preparazione e l’allestimento di una messinscena finale.

A seconda della volontà e della costanza del gruppo, sarà possibile partecipare, a fine anno, a festival o rassegne di teatro destinato ai ragazziin cui gli allievi potranno scambiare e condividere esperienze con altri gruppi teatrali di coetanei, in un’atmosfera di gioco e di festa.

Docente:

Giulia Angeloni

Si diploma come attrice nel 2012, presso la Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano.

Nel suo percorso ha l’occasione di studiare, tra gli altri, con Maurizio Schmidt, Maria Consagra, Massimo Navone, Marco Plini, Giuseppe Battiston, Laura Curino, Dario Fo, Veronica Cruciani, Cristina Pezzoli, Maria Aberg (Royal Shakespeare Company), Ascanio Celestini, Mimmo Cuticchio.

Nel 2013 è in scena con “Ifigenia in Aulide” per la regia di Marco Plini, produzione di ERT e con “Otello” diretto da Massimo Navone e prodotto dal Tieffe Menotti di Milano e dal centro teatrale MaMiMò di Reggio Emilia. Dal 2012 prende parte allo spettacolo “Mistero Buffo e altre storie” di Dario Fo, promosso e sostenuto dal maestro stesso.

Nel 2014  è autrice e interprete insieme a Flavia Ripa dello spettacolo di affabulazione e musica “Santi Balordi e Poveri Cristi”, nel 2016 scrive e interpreta  insieme a Sara Dho “Una notte assai lunga, indicibile – l’odissea delle donne”. Dal 2016 collabora con la compagnia Chronos 3 di Milano-  è nel cast de “Gl’innamorati” di Goldoni per regia di Vittorio Borsari e Valentina Malcotti e in “Decameron” con la regia di Manuel Renga, in qualità di attrice e autrice.

Nel 2018 prende parte al progetto “Per una crociata di pace” diretto da Mimmo Cuticchio  e partecipa allo spettacolo “Storie di bambole, repentite e sante”  presentato  a  Palermo in occasione del  festival “La Macchina dei Sogni” e alla successiva tappa del festival svoltasi a Roncisvalle contribuendo con il racconto teatrale “Hevala, storia di una ragazza curda”.

Teatro e narrazione - laboratorio adulti

Teatro e narrazione

Corso di teatro per adulti a Milano al circolo Lato B

Si rivolge a chi si avvicina per la prima volta alla recitazione o a chi è interessato alle tecniche della narrazione teatrale

Informazioni

Durata:

Ottobre 2019 – dicembre 2019 (24 ore)

Frequenza:

martedì dalle 20.00 alle 22.00

Inizio:

martedi 1 ottobre (lezione prova)

Sede:

Circolo Lato B, Viale Pasubio 14, 20154 Milano – M2 M5 Garibaldi

Costo:

230€ + tessera associativa Arci (quota associativa Lato B 10€)

Promo porta un amico 15% per entrambi gli iscritti

Per info e prenotazioni:

Giulia Angeloni: 333 478 0645 | goyateatro@yahoo.com

Obiettivi e descrizione:

Il corso si propone di avvicinare gli allievi alla recitazione attraverso un percorso laboratoriale che li vedrà impegnati non solo come interpreti ma anche come creatori.

Le lezioni avranno un approccio ludico e saranno volte ad acquisire la consapevolezza dei propri strumenti espressivi (corpo, voce, ascolto, presenza scenica, immaginazione) attraverso esercizi e giochi teatrali. Ogni allievo avrà poi modo di fare un percorso su di sé e sulle proprie potenzialità attraverso la costruzione di una breve narrazione teatrale.

La narrazione orale è un’abilità che, in fondo, tutti possediamo e di cui abbiamo esperienza nella vita quotidiana. Narrare significa condividere, mettersi in relazione, costruire un’identità.  Raccontare in teatro è un modo per restituire al racconto un rapporto con una comunità, che si tratti di storie di tradizione orale, racconti letterari o storie di vita. Ma come si fa a rendere interessante una storia? A dare vita a luoghi, personaggi e atmosfere diverse? Come trascinare chi ascolta in un’emozione personale? Come si può far immaginare gli altri immaginando noi per primi?

Il corso si propone di fornire strumenti e tecniche teatrali specifiche per dare corpo e vita ad un racconto sulla scena. Si tratta di un teatro che mette al centro l’attore e le sue capacità mimiche, immaginative, evocative, quindi è un’occasione per approfondire tutto ciò che è necessario ad un attore solo in scena per mantenere viva l’attenzione del pubblico: la creazione delle immagini, la variazione dei ritmi, l’uso della parola e del gesto. Si lavorerà anche sull’improvvisazione e sulle proposte creative degli allievi per arrivare ognuno alla costruzione di una piccola drammaturgia della storia che si intende mettere in scena.

È prevista alla fine del corso una lezione aperta al pubblico.

Docente:

Giulia Angeloni

Si diploma come attrice nel 2012, presso la Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano.

Nel suo percorso ha l’occasione di studiare, tra gli altri, con Maurizio Schmidt, Maria Consagra, Massimo Navone, Marco Plini, Giuseppe Battiston, Laura Curino, Dario Fo, Veronica Cruciani, Cristina Pezzoli, Maria Aberg (Royal Shakespeare Company), Ascanio Celestini, Mimmo Cuticchio.

Nel 2013 è in scena con “Ifigenia in Aulide” per la regia di Marco Plini, produzione di ERT e con “Otello” diretto da Massimo Navone e prodotto dal Tieffe Menotti di Milano e dal centro teatrale MaMiMò di Reggio Emilia. Dal 2012 prende parte allo spettacolo “Mistero Buffo e altre storie” di Dario Fo, promosso e sostenuto dal maestro stesso.

Nel 2014  è autrice e interprete insieme a Flavia Ripa dello spettacolo di affabulazione e musica “Santi Balordi e Poveri Cristi”, nel 2016 scrive e interpreta  insieme a Sara Dho “Una notte assai lunga, indicibile – l’odissea delle donne”. Dal 2016 collabora con la compagnia Chronos 3 di Milano-  è nel cast de “Gl’innamorati” di Goldoni per regia di Vittorio Borsari e Valentina Malcotti e in “Decameron” con la regia di Manuel Renga, in qualità di attrice e autrice.

Nel 2018 prende parte al progetto “Per una crociata di pace” diretto da Mimmo Cuticchio  e partecipa allo spettacolo “Storie di bambole, repentite e sante”  presentato  a  Palermo in occasione del  festival “La Macchina dei Sogni” e alla successiva tappa del festival svoltasi a Roncisvalle contribuendo con il racconto teatrale “Hevala, storia di una ragazza curda”.

Eventi @Lato B

logo-banner-down Il LATO B è uno spazio indipendente di socialità, musica, cultura, politica e diritti. .