Share

STAFF

 

B-Art ha una missione: liberare l’arte.

Gli eroi e le eroine che si sono immolati per questa causa sono gli stessi che da tanti anni alimentano con idee e impegno il circolo Lato B, ragazze e ragazzi della città, volontari, sognatori che hanno saputo conquistare uno spazio abbandonato e restituirlo al pubblico, trasformandolo in una fucina creativa e culturale di primo piano sulla scena giovanile di Milano.

B-Art nasce nel 2015, non è chiaro se per vocazione o necessità, se per dare voce agli artisti emergenti o per sfogare l’incontenibile vena artistica del circolo, poco importa, il risultato accontenta tutti: uno spazio creativo libero, aperto e informale, senza barriere tra stili, generi o spazi: Arte, in tutte le sue forme!

Il festival, nato inizialmente come un vero e proprio esperimento, grazie al supporto di partner istituzionali e delle tante realtà associative della città è cresciuto assumendo forme e contorni sempre più indefiniti, abbracciando uno spettro ogni anno più ampio di forme espressive, laboratori e attività.

Ai veterani di B-Art Marco Finardi e Ilaria Ilari, ricoprenti sin dalla prima edizione il ruolo di Direttori artistici e organizzatori dell’evento, si è aggiunto in seconda battuta il team grafico formato dagli architetti Franz Bittenbinder, Francesca de Ponte e Yulia Filatova, addetti all’allestimento e alla produzione multimediale.

Immancabile anche per questa edizione, l’unica e inimitabile Sara Meliti, fotografa ufficiale dell’evento.  

Novità di B-Art 2018, in seguito al successo degli scorsi anni, è l’arruolamento di un vero e proprio reparto adibito alla definizione e al coordinamento della comunicazione, capitanato da Pietro Saccomanno, con il suo fido vassallo Samuele Maccolini.

In ultimo, non si può non citare il contributo dalle retrovie di Giulio Franchini, vicepresidente di Lato B, e di tutti gli attivisti e le attiviste di Lato B che in un modo o nell’altro, dai volantini alle casse di birra, hanno prestato valorosamente servizio per liberare l’arte anche quest’anno!