4/3 Io, Pierre Rivière // Lunedì Teatrali

I Lunedì Teatrali del LatoB sono un progetto per rendere il teatro accessibile a tutti, per riavvicinare al teatro chi non è appassionato e per dare spazio ad attori e compagnie emergenti.
Abbiamo bisogno di un teatro
capace di farci scoprire l’altro lato delle cose.
Indipendente. Accessibile. Impegnato. Coinvolgente.
Più info su http://www.latobmilano.it/lunedi-teatrali/

Io, Pierre Rivière,

avendo sgozzato mia madre, mia sorella e mio fratello…

di e con Daniele Bernardi e Igor Vazzaz

Nuova proposta della rassegna dei Lunedì Teatrali di LatoB: lunedì 4 marzo 2019, alle 21.00, sarà la volta di un allestimento davvero particolare: l’attore e poeta Daniele Bernardi si cala nei panni di un giovane omicida, protagonista di un incredibile caso delittuoso realmente avvenuto nel primo Ottocento. Ad accompagnare l’intensa prova scenica dell’artista, la voce, la chitarra elettrica e la ghironda di Igor Vazzaz, cantautore, con una miscela di musiche e canzoni originali e non.

Francia, 1835. Pierre Rivière, giovane contadino normanno, uccide parte della propria famiglia e si dà alla fuga. Catturato trenta giorni dopo, sorprende gli inquirenti redigendo di propria mano un memoriale in cui racconta il matrimonio dei genitori, la propria vita e l’intima natura del delitto commesso. Nel 1973, Michel Foucault riporta alla luce la vicenda, pubblicando i relativi materiali d’archivio (referti medici, testimonianze, brani di cronaca) uniti alla stupefacente (per bellezza e pregnanza) confessione.

Bernardi rivive, nel proprio corpo, con la propria voce, le vicissitudini di Rivière, in un abbacinante confronto con le tematiche, sempre attuali, del crimine e della follia. Lo fa assemblando una scrittura di scena che comprende interpretazione, partitura gestuale e una colonna sonora elettro-acustica eseguita dal vivo, in cui vengono fatte coagulare le autentiche parole del ragazzo con quelle di altre voci lontane nello spazio e nel tempo (da François Villon a Bob Dylan e Allen Ginsberg), per una riflessione teatrale sulla fragilità di qualsiasi visione progressiva dell’agire umano e sulla sostanziale vacuità, dinanzi alla “moralità” del crimine, delle ordinarie categorie interpretative cui si affida, solitamente, la nostra comprensione del mondo.

Lo spettacolo, allestito con la compartecipazione di realtà sia svizzere sia italiane, ha debuttato a Lugano nel maggio 2016: reduce da una proficua serie di repliche tra il Canton Ticino, la Toscana e il Piemonte e da una trasposizione radiofonica prodotta dalla Radiotelevisione svizzera di lingua italiana (Rete Due), giunge ora negli spazi di LatoB.

di e con Daniele Bernardi e Igor Vazzaz

drammaturgia e regia Daniele Bernardi
musiche scritte ed eseguite da Igor Vazzaz
costumi Caterina Foletti
scenografia Ledwina Costantini
disegno luci Andrea Borzatta e Diego Cinelli

INFO

INGRESSO CON BIGLIETTO AL CONTRARIO:
Con il “biglietto al contrario” è lo spettatore che decide, una volta visto lo spettacolo, di pagare ciò che considera opportuno e giusto, tenendo in conto le proprie disponibilità economiche. È un invito a considerare i costi e il lavoro che la produzione e la presentazione di una performance teatrale presenta.

Nonostante crediamo che la responsabilità di rimunerare ciò che è a tutti gli effetti un Lavoro debba essere collettiva, la contingenza chiede che parte di questa responsabilità ricada solo sul pubblico fruitore. Attualmente questa è anzi l’unica fonte di retribuzione che possiamo offrire alla compagnie che presentano il proprio lavoro nel nostro spazio.

Allo spettatore non verrà quindi chiesto di pagare l’ingresso, ma di lasciare il proprio contributo al termine della rappresentazione considerando:
1. la qualità del lavoro proposto;
2. la quantità di lavoro che, secondo lui, la compagnia ha impiegato per creare lo spettacolo o la performance;
3. le proprie possibilità economiche;

Istruzioni per il pubblico:
– All’ingresso viene dato a ciascuno un biglietto simbolico.
– All’uscita si restituisce il biglietto versando la somma che si considera più adatta.
I CONTRIBUTI RACCOLTI ANDRANNO INTERAMENTE ALLA COMPAGNIA CHE SI È ESIBITA.

Siamo certi che vedrai il “biglietto al contrario” come un’opportunità per dare valore alla proposta artistica che ti offriamo. Saprai sicuramente adattarlo alla tua situazione economica.
Il nostro desiderio è quello di riformulare la fruizione della cultura, di adattare la nostra offerta a tutti i portafogli e creare una comunicazione diretta tra spettatore e artista.

PRENOTAZIONE CONSIGLIATA >> https://goo.gl/forms/Fntk5wDjg5pFiFfv2


Per l’ingresso è necessaria la sola tessera LatoB, che si può richiedere compilando il modulo online al seguente link ➔ http://www.pretesseramento.latobmilano.it/
Il costo della tessera è di 3 euro, il suo ritiro avverrà prima della serata e vi consentirà di accedere a tutte le attività dell’associazione e di usufruire dei beni della stessa fino alla fine dell’anno sociale (31 agosto).

related articles

LEAVE A REPLY

You must be logged in to post a comment.

Eventi @Lato B

logo-banner-down Il LATO B è uno spazio indipendente di socialità, musica, cultura, politica e diritti. .

logo-banner-down
Circolo affiliato all’Arci