24/11 LEA, il desiderio di essere felici

Share

 

Nell’ottavo anniversario dell’uccisione di Lea Garofalo, il coordinamento diLibera Milano e la sua rete associativa, in collaborazione con Giardini in Transito – Giardino Comunitario Lea GarofaloCompagnia del Bivacco e l’IISS Marignoni-Polo di Milano, promuovono un appuntamento di cittadinanza per onorare la memoria di una giovane donna vittima innocente della ‘ndrangheta.

 

Nel 2017 Lea avrebbe compiuto 43 anni.

Lea e sua figlia Denise, donne libere, ci insegnano che la felicità è un diritto essenziale dell’essere umano mentre la mafia ne è la negazione. La ‘ndrangheta viola ogni giorno il nostro diritto alla felicità, all’amore, alla vita. La ‘ndrangheta, laddove comanda, ostacola deliberatamente ogni tentativo individuale di scegliere per sè il proprio destino. Dalla Calabria a Milano, donne e uomini che sognano di oltrepassare confini per realizzare i propri desideri. Lea Garofalo come Celestino Fava, ucciso giovanissimo dalla ‘ndrangheta il 29 novembre 1996. La loro memoria sarà con noi in questo 24 novembre, quando, una volta di più, noi rivendicheremo il diritto di ciascuna donna e ciascun uomo a vivere liberi e felici. 

 

Programma (in fase di aggiornamento):

ore 19 – ritrovo ai Giardini Comunitari Lea Garofalo
ore 20 – breve fiaccolata verso via Melzi d’Eril 9 (IISS Marignoni-Polo) e aperitivo con prodotti Libera Terra
ore 21 – spettacolo teatrale “Pi Amuri. Ballata per fiori innamorati. Storie di donne contro le mafie” di e con Eleonora Iregna, Benedetta Marigliano, Lucia Nicolai (Compagnia del Bivacco)
INGRESSO GRATUITO

Andrea Locatelli

Direttivo Lato B – associazione LaFreccia
Studente di Visual Design – Grafica presso la Scuola Civica “Arte e Messaggio” del Comune di Milano

related articles

Eventi @Lato B

logo-banner-down Il LATO B è uno spazio indipendente di socialità, musica, cultura, politica e diritti. .